Shopping e rotonde

Si avvicina Natale, uno di quei periodi in cui le vie dello shopping del centro si animano. E di conseguenza in cui si crea un flusso continuo di pedoni in corrispondenza della rotonda di Piazza Costituzione.
I semafori sono stati spenti nella primavera del 2014. Nel complesso, ciò ha comportato un buon impatto sul traffico, con una percorrenza media più veloce per veicoli privati e pubblici, ciò che è l’effetto, in generale, delle rotatorie. Tuttavia, quando il flusso dei pedoni – a cui va data la precedenza – è consistente, si formano code  di veicoli sia in discesa, direzione Porto, che in salita, direzione Terrapieno creando disagi alla circolazione dei mezzi pubblici e nelle vie Eleonora D’Arborea e Via San Giovanni e creando una forte emissione di gas di scarico e polveri sottili.
Questi disagi sono molto evidenti nel periodo natalizio e ogni qualvolta si organizzano delle manifestazioni e sono stati riscontrati già tre anni fa.

Allora si parlava di sperimentazione e da subito si ipotizzavano correzioni come un semaforo pedonale a chiamata. E non come viene fatto saltuariamente in questo periodo nel quale vengono impegnati due vigili che, vista la notevole carenza di personale della polizia locale, potrebbero essere impegnati in altre attività.

A distanza di oltre tre anni e mezzo, la sperimentazione dovrebbe essere conclusa, ma il problema è ancora lì, e tuttalpiù si finisce per gestirlo manualmente, cioè coi vigili urbani.
In collaborazione con l’attivista Giuseppe Vacca, ho presentato un’interrogazione per sapere se è intenzione dell’amministrazione mettere in pratica delle soluzioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*