Rumore si, rumore no

Residenti contro esercenti e frequentatori dei locali in centro. Il Comune che emana un’ordinanza anti-rumore e di conseguenza anti-movida e
un’ordinanza del TAR gliela boccia.
Come ci saremo accorti, Cagliari sta diventando una città più turistica, i locali fanno parte dell’attrattività di una città, e creano del di lavoro. Di recente, cosa che non ci si aspetterebbe, è esplosa una protesta anti-turisti in una città che turistica lo è da parecchio: Barcellona.
Riguardo l’inquinamento acustico sono state introdotte delle recenti normative nazionali.
Cosa ne pensano i cagliaritani?
E’ più giusto privilegiare le esigenze dei residenti delle zone “della movida”, o quelle di esercenti, clienti e turisti?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*